Si può rivestire un pavimento preesistente in piastrelle, cotto, marmo, ecc… in resina?

Certamente! È uno dei pregi dei pavimenti in resina. Difatti il loro basso spessore di 2/3 mm insieme all’eliminazione delle fughe preesistenti rendono più economica la procedura di posa della resina, il tutto senza smantellare il vecchio pavimento ed evitando:

  1. Il rischio di dover rifare il sottofondo;
  2. Di avere lunghi lavori con polvere in casa.

Bisogna comunque far attenzione alle zone che “suonano” a vuoto, procedendo con un trattamento adeguato prima della messa in opera della resina.